Home Page » transcriptions » folicno_cesare

The information below has been extracted from the original Italian article contained in the 1939 Edition of the "Guida Generale Degli Italiani In Gran Bretagna". An English translation has been provided below the transcription. Please inform the Webmaster of any translation errors.

FOLICNO, CAV. UFF. PP.OF. CESARE

Figlio di Decio Foligno e della Nobile Margherita Sartirana, entrambi di religione cattolica, il cav. uff. Foligno, professore della Università di Oxford, è un Italiano che serve la sua Patria con affetto di figlio e con assoluta dedizione. Nato in Milano il 15 maggio 1878 si addottorò a quella Università in lettere e filosofia il 1900. Entrò di poi nell'esercito e servi la Patria nell'arma di cavalleria. Studioso profondo di letteratura, critico acuto ed imparziale si distinse ben presto nell'agone letterario e venne in Inghilterra a più riprese dal 1904 al 1907 in missione per ricercare e studiare i manoscritti delle cronache del Muratori. Dall'Inghilterra molto egli scrisse in quel periodo fervido di studi sulle riviste: Archivio Muratoriano, Archivio storico lombardo, il Corriere d'Italia di Bologna etc. Nel 1909, per i suoi alti meriti letterari e per la profonda dottrina fu nominato lettore di lingua e lettere Italiane alla Taylorian Institution di Oxford. Pubblicò in questo lasso di tempo molti opuscoli in italiano e in inglese tra cui primeggia l'opera: The Story of Padua nella serie "Medieval Cities" di J. M. Dent.

La conflagrazione mondiale lo spinse a ritornare in Patria a rivestire la uniforme di ufficiale di cavalleria. Durante la guerra prestò la sua opera al Comando generale dell'arma di cavalleria e compì il corso di Stato Maggiore. Per i meriti acquistati nell'adempimento del suo dovere di soldato fu promosso capitano. Nel 1919 ritornò ad Oxford dove fu eletto alla cattedra di studi Italiani di nuova fondazione.

Da allora egli esercita la sua attività in Inghilterra e sarebbe ben lungo enumerare le opere che ha scritto sia in italiano che in inglese. Collabora attualmente ai volumi collettanei. The Legacy of Rome, The Legacy of the Middle Ages; è membro della commissione per l'edizione nazionale delle opere di Ugo Foscolo, socio corrispondente della Deputazione Veneta di storia patria etc.

Della cattedra universitaria il professor Foligno ha fatto la tribuna da cui bandisce insieme alla dottrina i suoi nobili sentimenti di Italiano. Dopo aver combattuto per la sua bandiera durante la guerra mondiale egli si erge tuttora a banditore della religione della nuova Italia. Il Fascismo ha in lui un apostolo convintissimo, un assertore che conquista alla sua causa chiunque lo avvicina. Nella colonia Italiana di Londra lo si apprezza e lo si onora oltre che per i suoi meriti letterari, per la grande solerzia con cui prende a cuore ogni iniziativa che possa contribuire alla grandezza della Patria e al benessere della comunità.

Translation

Son of Decio Foligno and the Noble Margaret Sartirana, both of the Catholic religion, the cav. Uff. Foligno, Professor of the University of Oxford, is an Italian serving his country like a son with affection and with absolute dedication. Born in Milan on May 15, 1878 he graduated at that University in Literature and Philosophy in 1900. He then entered the army and served the motherland in the Cavalry. A profound scholar of literature, an acute and unbiased critic he soon distinguished himself in a literary contest and came to England several times from 1904 to 1907 on a mission to research and study the manuscripts of the Chronicles of the Masons. From England he wrote much during this fervid period of studies in magazines: "Archivio Muratoriano", "Archivio storico lombardo", "Il Corriere d'Italia" in Bologna", etc. In 1909, for his high literary merit and for the profound doctrine he was appointed Lecturer of Italian Language and Literature at the Taylorian Institute, Oxford. He published in this time many brochures in Italian and English, in which the work "The Story of Padua" in Medieval Cities series of J. M. Dent stands out.

The world conflagration led him to return to his homeland to wear again the Cavalry Officer's uniform. During the war he served as the Commanding General of Cavalry and completed the course as Staff General. For the merits acquired in the performance of his duty as a soldier he was promoted to captain. In 1919 he returned to Oxford where he was elected to the Chair of Italian Studies of the new Foundation.

Since then he carries on his activities in England and it would be a very long list to enumerate the works that he has has written both in Italian and English. Currently he is collaborating on the collective volumes "The Legacy of Rome", "The Legacy of the Middle Ages". He is a member of the Commission for the National Edition of the works of Ugo Foscolo, he is a corresponding member of the "Deputazione Veneta" on the history of the homeland etc.

From the University Chair Professor Foligno became the Tribune from where he proclaims, along with the doctrine, his noble Italian feelings. After fighting for his flag during World War I he still stands as a preacher of the religion of the New Italy. Fascism has in him an a very persuasive apostle, a supporter who conquers to his cause anyone who approached. In the Italian Colony of London he is appreciated and honoured not only for his literary merits but also for the great speed with which takes to his heart all initiatives that can contribute to the greatness of the fatherland and the well-being of the community.