Anglo-Italian
Family History Society

Home Page » transcriptions » caldera_nicola

AIFHS logo

The information below has been extracted from the original Italian article contained in the 1939 Edition of the "Guida Generale Degli Italiani In Gran Bretagna". An English translation has been provided below the transcription. Please inform the Webmaster of any translation errors.

CALDERA, CAV. NICOLA

Nacque il Caldera a Castell'Alfero d'Asti il 23 settembre 1888; nel giugno del 1913 si portò a Londra in cerca di miglior fortuna, quivi con l'esperienza già acquistata nei migliori ristoranti italiani trovò ben presto ad occuparsi nei ristoranti di famosi alberghi londinesi.

Purtroppo scoppiata la guerra Italo-Austriaca egli parti per il fronte italiano e venne aggregato al Corpo degli Bersaglieri prendendo parte e combattendo da valoroso per tutta la durata di essa dal 15 al 18. Per i suoi atti di valore fu decorato della medaglia d'argento e poi della medaglia di bronzo e della croce al merito di guerra congedandosi col grado di tenente.

Nel 1919 ritornò di nuovo a Londra a ricominciare la vita di lavoro nel ristorante del Savoy Hotel dove è circondato dalla stima della clientela, di tutto il personale dell'Albergo, nonché da connazionali che riconoscono in lui il soldato valoroso, l'uomo di carattere fermo e deciso, il lavoratore onesto e laborioso. Nel 1921 fu uno dei fondatori del fascio di Londra e gode fra gli iscritti di tale anzianità. Fu membro del Direttorio nel 1922 nel segretariato Pellizzi ; nel 1922 nel Segretariato Di San Marzano; nel 1927 nel segretariato Don Piero Colonna, attuale governatore di Roma; presentemente è nel direttorio dal 1937. Fascista di pura fede è stato sempre un entusiasta propagandista fra la classe alberghiera.

Padre amoroso di quattro figli, avendo quale intelligente collaboratrice la propria consorte, li educa all'amore della Patria fascista e cattolica.

Nel 1935 gli venne conferito il grado di Capitano e recentemente è stato nominato cavaliere della Corona d'Italia.

Translation

Caldera was born in Castell'Alfero d'Asti on the 23rd September, 1888; in June 1913 he took himself to London in search of better luck, there with the experience already acquired in the best Italian restaurants he soon found work in the restaurants of famous London hotels.

Unfortunately at the start ofthe Italo-Austrian war he left for the Italian front and was attached to the Corp of Riflemen taking part and valiantly fighting for the duration of it from 1915 to 1918. For his acts of Valor he was awarded the silver medal and bronze medal and War Cross of Merit retiring with the rank of Lieutenant.

In 1919 he returned to London to start life in the Hotel's restaurant where he is surrounded by the esteem of the customers, of all the hotel staff, as well as from fellow countrymen who recognize in him the valiant soldier, a man of firm and decisive character, an honest and hard-working laborer. In 1921 he was one of the founders of the London Fascio and enjoys seniority among the members of that. He was a member in 1922 of the Directorate of the Pellizzi Secretariate; in 1922 of the San Marzano Secretariate; in 1927 Don Piero Colonna Secretariate, is the current Governor of Rome; since 1937 he is in the Directorate. A true fascist believer he has always been an enthusiastic propagandist among the hotel class.

Loving father of four children, having as his intelligent collaborator his wife, he teaches them to love the fascist and Catholic homeland.

In 1935 he was awarded the rank of Captain and was recently appointed Knight of the Crown of Italy.