Anglo-Italian
Family History Society

Home Page » transcriptions » bianchi_cesare

AIFHS logo

The information below has been extracted from the original Italian article contained in the 1939 Edition of the "Guida Generale Degli Italiani In Gran Bretagna". An English translation has been provided below the transcription. Please inform the Webmaster of any translation errors.

BIANCHI, CAV. CESARE

Portato dalle sue fatiche e dai suoi sforzi all'onore dell'ordine equestre, Cesare Bianchi è veramente ammirevole per l'opera che ha svolta a Londra per il proprio vantaggio e per l'onore del nome che porta. Cesare Bianchi nacque del 1897 a Mozarte, nel Varese, e dopo aver seguiti gli studi tecnici si recò in Inghilterra giovanissimo dove intraprese la sua carriera nell'arte culinaria. Dotato di spirito di sacrificio dedicò al suo mestiere tutto il suo essere con grande abnegazione. Iniziò la sua carriera in qualità di sguattero, ma a poco a poco le sue qualità e le sue doti lo fecero conoscere nell'ambiente culinario e gastronomico della capitale inglese.

Anche nell'arte culinaria, dunque, l'Italia ha avuto il suo trofeo mercè l'opera di Cesare Bianchi. Conosciuta la sua abilità nel preparare manicaretti ed intingoli, nell'ammannire piatti gustosi, egli fu assunto in qualità di cuoco dal Cafe Royal, notissimo locale di Londra. Maestro della mensa egli s'impose con la propria arte, e con la sua dura volontà superò tutti gli ostacoli che a lui si opponevano, e riuscì vincitore su tutte le avversità. Ben presto assurse alla carica di Capo-cuoco, posto ben degno per le sue abilità gastronomiche, e molto ambito da tutti coloro che a quest-arte si dedicano e in essa cercano di affermarsi e di emergere. Egli dunque tutto deve alla sua intelligenza ed infaticabilità. Affermatosi nella cucina egli ha contribuito con le sue doti a conservare la buona fama che l'Italia gode all'estero, e a migliorare il concetto che degli operai italiani si ha in tutto il mondo. Veramente artista della mensa egli ha partecipato a parecchie competizioni gastronomiche e in quasi tutte, la sua arte e il suo talento hanno trionfato, portando sempre più in alto il nome della patria a cui egli è rimasto attaccato con un affetto e una devozione veramente degno di lode. Molte sono le coppe e i trofei che egli ha vinto e che gli sono stati consegnati quali pieno riconoscimento della superiorità della sua arte.

Presidente della Società Culinaria Italiana, egli ha portato a questa associazione tutto il suo fervido lavoro, la sua dedizione, la sua intelligenza, e con opera redditizia ed indefessa ha contribuito al miglioramenro dell'associazione stessa. Ma anche gli Inglesi riconobbero in pieno le sue alte qualità, creandolo vice presidente della "UNIVERSAL COOKERY FOOD ASSOCIATION" e governatore a vita della "ASSOCIAZIONE GASTRONOMICA UNIVERSALE".

In questo magnate della mensa le opere assistenziali di Londra trovano un valido appoggio e un forte contribuente. Egli infatti risponde ad ogni richiesta con gesto largo e sereno, aiuta chiunque ha bisogno della sua opera e a quelle istituzioni di cui fa parte dedica tutto sè stesso, con uno spirito di comprensione degno dell'intelligenza di un Italiano. Benché da lontano egli ha seguito la rinascita della sua patria e ne è orgoglioso; è fiero di potersi dire italiano, ed è oltremodo vicino al suo popolo nello sforzo che questo continuamente compie per affermare la sua supremazia, per realizzare i suoi sogni, per esplicare la sua forza. E Cesare Bianchi, da buono italiano adempie a questi compiti con tutti i suoi mezzi e vi si dedica come meglio può, suscitando il plauso dei connazionali che vedono in lui un degno campione della razza e un valido rappresentante della stirpe

Translation

Led by his labors and his efforts to the honor of the equestrian order, Cesare Bianchi is truly admirable for the work that he performed in London for his own benefit and for the honor of the name he holds. Cesare Bianchi was born in 1897 in Varese to Mozarte, and having followed the technical studies he went to England, a young man, where he began his career in the culinary arts. With a spirit of sacrifice he dedicated to his craft his whole being with great self-denial. He began his career as a scullery boy, but little by little his qualities and his skills made him known in culinary and gastronomic environment of the British capital.

Also in the culinary art, Italy had its trophy thanks to the work of Cesare Bianchi. Known for his skill in preparing delicacies and sauces,in the preperation of tasty dishes, he was hired as a chef at the Cafe Royal, London's famous restaurant. A master of the table he strives with his art, and with his strong desire to overcame all obstacles that oppose him, and he won over all adversities. He soon rose to the position of Head Cook, a post well worth for his gastronomic abilities, and much coveted by all who dedicate themselves to this art and try to establish themselves and to rise. He therefore owes it all to his intelligence and indefatigability. Asserting himself in the kitchen he has contributed with his talents to preserve the good reputation that Italy enjoys abroad, and improve the concept that Italian workers have worldwide. Truly an artist of the table he has participated in several gastronomic competitions and in almost all, his art and his talent have triumphed, bringing higher and higher the name of the homeland to which he remains attached with an affection and devotion truly worthy of praise. Many are the cups and trophies that he has won and that have been delivered as full acknowledgment of the superiority of his art.

He is President of the Italian Culinary Society, he has brought to this Association all his fervent work, dedication, intelligence, and with profitable and tireless work has contributed to the improvement of the Association itself. But even the British fully acknowledged his high quality, making him Vice President of the "UNIVERSAL COOKERY and FOOD ASSOCIATION" and Governor for life of the "UNIVERSAL GASTRONOMIC ASSOCIATION".

In this catering magnate the charitable works in London find a valid supporter and a strong contributor. In fact he responds to every request with a large and calm gesture, he helps anyone who needs his work and those institutions to which totally devotes himself, with a spirit of understanding worthy of the intelligence of an Italian. Although he has followed from afar the rebirth of his country and is proud of it; he is proud to say he is Italian, and is extremely close to his people in an effort that this continually performs to assert his supremacy, to fulfill his dreams, to carry out its strength. And Cesare Bianchi, a good Italian fulfils these tasks with all his means and dedication as best he can, to the applause of fellow countrymen who see him as a worthy champion of the race and a true representative of the kindred.

Footnote

Cesare Bianchi was one of the survivors of the Arandora Star tragedy. Further biographic information about him can be found "The London Dead" site.